Scopri le domande più frequenti riguardo l'Ecobonus 50%

Nel seguente articolo abbiamo pensato di raccogliere alcune delle FAQ più frequenti riguardanti l’Ecobonus 50% per fare più chiarezza sull’argomento.

Non parleremo dell’argomento in generale (che potete trovare trattato in questa pagina) ma ci limiteremo a porre delle domande e dare le risposte.

  • Devo sostituire le finestre. Quale documentazione occorre preparare?  

I documenti che bisogna presentare al rivenditore per accedere allo sconto in fattura (Ecobonus 50%) sono i seguenti:

  1. Carta d'Identità in corso di validità;
  2. Codice Fiscale;
  3. Visura Catastale.

I documenti che completano la pratica ti saranno forniti dal rivenditore Fortinfissi presso il quale ti recherai.

  •  Quali sono le caratteristiche che devono avere le nuove finestre?

Le caratteristiche delle nuove finestre sono consultabili nell'Allegato E del DM 6.08.2020.

  •  E' detraibile anche la sostituzione di persiane e scuri?

Le persiane e gli scuri sono oggetto di Ecobonus se generano un miglioramento energetico nell'abitazione. In caso contrario possono accedere al Bonus Casa.

La sostituzione di oscuranti (persiane, scuri e tapparelle) deve inoltre soddisfare determinati requisiti tecnici:

  1. Le schermature devono essere: applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili/smontabili dall’utente; a protezione di una superficie vetrata; - installate all’interno o all’esterno della superficie vetrata; mobili; schermature “tecniche”.
  2. Le “chiusure oscuranti” possono essere in combinazione con vetrate o autonome (aggettanti). Nel caso di sola sostituzione di chiusure oscuranti, la nuova installazione deve possedere un valore della resistenza termica supplementare superiore a quella della precedente installazione affinché venga conseguito un risparmio energetico.
  3. Per le “schermature solari” (ad esempio tende da sole, veneziane, tende a rullo, tende a bracci) sono ammessi gli orientamenti da EST a OVEST passando per SUD e sono pertanto esclusi NORD, NORD-EST e NORD-OVEST. Per le “chiusure oscuranti” (ad esempio persiane, avvolgibili, tapparelle) sono ammessi tutti gli orientamenti.
  4. Le schermature solari devono possedere un valore del fattore di trasmissione solare totale accoppiato al tipo di vetro della superficie vetrata protetta inferiore o uguale a 0,35 valutato con riferimento al vetro tipo C secondo la norma UNI EN 14501.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il documento ufficiale ENEA 

  • E' agevolabile la spesa per la sostituzione della porta di ingresso?

La normativa a supporto delle detrazioni fiscali equipara la trasmittanza di porte e finestre, indicate entrambe come "chiusure apribili". La sostituzione delle porte può essere agevolata, ma condizione indispensabile è che il locale protetto sia riscaldato.

  • Le zanzariere hanno diritto allo sconto in fattura?

Si, ma per avere diritto al rimborso devono rispettare determinati requisiti e condizioni.

  1. Sono fissate stabilmente. Dunque le zanzariere rimovibili non rientrano nella detrazione;
  2. Proteggono una superficie vetrata (porta finestra o finestra);
  3. Sono regolabili, cioè ti permettono di alzarle e chiuderle in base alla presenza del sole;
  4. Sono marchiate CE, marchio presente nella scheda tecnica del prodotto installato;
  5. Ultimo requisito: il valore Gtot (il fattore solare della combinazione di vetro e dispositivo di schermatura solare che caratterizza la prestazione globale d'insieme) tra zanzariera e vetrata deve essere minore di 0,35. Questo limite è stato inserito da ENEA e in assenza di tale requisito il costo della zanzariera non è detraibile.

In conclusione, per avere diritto alla detrazione, devi montare anche delle vetrate nuove. Se quindi si istallano solo le zanzariere, non si ha diritto alla detrazione.

Non si ha diritto alla detrazione neanche nel caso di sostituzione delle singole componenti della zanzariera.

casa energia ecobonus 50%

  • La fine dei lavori da cui decorre il termine per la presentazione della domanda all'ENEA è da intendersi dalla chiusura del cantiere o dalla data di emissione della fattura?

All'ENEA non va inviata una domanda bensì vanno trasmessi i dati dell’intervento. L'Agenzia delle Entrate ha precisato che la decorrenza dei termini per l'invio della documentazione parte dal giorno del "collaudo" finale dei lavori.

  • A Per fruire delle detrazioni fiscali dell’ECOBONUS del 50% cosa occorre inviare all'ENEA? E come posso sapere se la mia domanda è stata accettata o meno e se posso procedere alla detrazione?

Non occorre inviare alcuna comunicazione preventiva. Entro 90 giorni dal termine dei lavori, però, devono essere trasmessi ad ENEA i dati indicati nella scheda descrittiva degli interventi realizzati. Effettuata la trasmissione, in automatico ritorna al mittente una ricevuta informatica contenente il Codice Personale Identificativo (CPID). Le stampe di queste ricevuta costituiscono prova dell'avvenuto invio. Non sono previsti altri riscontri da parte di ENEA, né in caso di invio corretto, né in caso di invio incompleto, errato o non conforme.

Dunque, se hai intenzione di sostituire i tuoi vecchi infissi, questo è il momento giusto per farlo. I nostri Centri d'Eccellenza Fortinfissi sono a tua disposizione per aiutarti a scegliere gli infissi ideali per la tua casa e seguiranno per te la pratica dello sconto in fattura. Contatta subito un rivenditore Fortinfissi aderente al programma Sconto in Fattura.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Utilizzo dei Cookie

Questo sito web utilizza cookie per offrirti un’esperienza di navigazione personalizzata. Utilizziamo inoltre i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico.