Pulire o non pulire le finestre? Questo è il dilemma. La pulizia della finestra è sempre stata una tematica ostica per molti, per altri invece è un passatempo come un altro. Da tempo ormai, ma soprattutto in questi ultimi mesi di quarantena e post lockdown, le finestre hanno fatto da cornice al nostro mondo. Ma come si può dedicar loro la giusta attenzione senza eccessiva fatica? 
 

Pulire homemade i vetri delle finestre

Prima di svelarvi qualche trucchetto per poter pulire al meglio le vostre finestre, vi consigliamo di eliminare tutto ciò che può interferire con il lavoro, quindi:
 
  • zanzariere
  • adesivi e decalcomanie
  • tende, tendaggi, veneziane
 
Rendete la finestra libera da ogni intralcio per poter pulire al meglio; cercate anche di eliminare la polvere, usando aspiratori portatili, o panni cattura polvere: l’importante è che non vi sia traccia di nessun tipo di residuo. 
 

Vediamo ora quali sono i metodi per far risplendere la finestra: 

Un primo metodo consiste nel versare in una bacinella dell’ammoniaca o se preferiamo dell’aceto bianco. Vi immergiamo un panno, lo strizziamo e lo passiamo sulle finestre. Una volta ripetuto questo passaggio per due volte asciugare con dei fogli di giornale; 
Un'alternativa è preparare una miscela di acqua tiepida e sapone per i piatti;
 
Se non si hanno gli “ingredienti” in casa per realizzare un detergente fai da te, si può ricorrere a prodotti industriali appositi per il solo lavaggio dei vetri.
Da ricordare che le finestre si lavano sempre dall’alto verso il basso, in modo che lo sporco scenda e bisogna utilizzare panni o tergivetro puliti. 
 

Pulire gli infissi in modo veloce

Come le finestre, anche gli infissi hanno bisogno di manutenzione in quanto subiscono le variazioni meteorologiche. Non è necessario, così come per i vetri, pulirli ogni giorno: per gli infissi la pulizia può avvenire almeno due volte l’anno (per i vetri anche qualche volta di più). 
 
Vediamo ora quali sono i metodi per lavare velocemente l’infisso in alluminio, una volta che gli sono stati tolti residui come ragnatele e polvere.
 
  • In un litro di acqua calda aggiungere un cucchiaio di sapone di Marsiglia (in alternativa bicarbonato o sale grosso)  da passare poi sulla superficie con un panno in microfibra;
  • Sempre in un litro di acqua calda, aggiungere mezza tazza di aceto e anche un misurino di sapone liquido per i piatti;
  • Per lucidare gli infissi in alluminio, basta passare sulla superficie un panno pulito immerso in una miscela di alcol e olio di semi di lino.
 
Per l’infisso in PVC, invece, basta passare sempre con un panno, un detergente abrasivo delicato tipo il Cif, oppure il detersivo per i piatti. Una volta insaponato l’infisso, pulire con dell’acqua tiepida.